27 dicembre 2015

140.5) Perché nell' islam è vietato mangiare carne di maiale e bere alcolici?


Perché nell' islam è vietato mangiare carne di maiale e bere alcolici?

1)
        Divieto di  mangiare carne di maiale





l'Islam ha proibito ai suoi fedeli  il consumo di sangue di ogni tipo.  Il motivo è che il sangue contiene acido urico ( con conseguenti malattie della gotta,  insufficienza renale , infiammazione delle articolazioni).
E’ per questa ragione  che gli islamici uccidono gli animali in un modo particolare, cioè sgozzandoli.
Chi impugna il coltello, dopo aver pronunciato il nome di Allah, pratica un'incisione nella vena giugulare, lasciando tutte le altre vene e organi intatti. Questo provoca la morte della bestia per  l’uscita  completa del sangue dal corpo,  senza ferite in alcun organo vitale.
 Infatti se gli organi , ad esempio il cuore , il fegato etc riportassero delle ferite, l'animale morirebbe quasi istantaneamente   e il suo sangue rimasto nelle vene  potrebbe anche permeare la carne che verrebbe contaminata con l'acido urico e quindi sarebbe  dannosa per la salute umana.
Quindi   uno dei motivi per  cui non si può mangiare carne di maiale deriva dal fatto che questo animale  non può essere ucciso dal collo,  essendone sprovvisto. 

 I musulmani dicono infatti  che se il maiale fosse stato destinato agli uomini per essere mangiato il Creatore lo avrebbe dotato del collo per poter  essere ucciso come tutti  gli altri animali.
 
Oltre alla mancanza del collo si sono trovate molte altre motivazioni per  spiegare il divieto di  nutrirsi di carne di maiale. 
Ad esempio la maggioranza dei medici di religione musulmana  afferma che la carne di maiale è un cibo pericoloso.

  Essi  dicono inoltre  che  il consumo di carne di maiale indebolisce il carattere e distrugge le facoltà morali e spirituali dell'uomo, ed essendo la vita  umana un insieme di corpo e anima, qualsiasi cosa che risulti essere dannosa per il corpo è ugualmente nociva all'anima.

 Inoltre si crede che il consumo di carne di maiale riduca il sentimento della vergogna ed anche  la virtù ideale della modestia.
Secondo i musulmani quelle Nazioni che consumano abitualmente carne di maiale, hanno un indice basso di moralità, con il risultato che nei Paesi europei la verginità, la castità e la vergogna   oggigiorno stanno diventando qualcosa che appartiene al passato.

La proibizione di alimentarsi con la carne di maiale è dovuta anche alla  natura stessa  del maiale.
 Il maiale è pigro per natura , sporco e propenso esageratamente al sesso, ed  è avido e ingordo.
 Non ama la luce del sole e non possiede lo spirito e la volontà di lottare. 
Mangia quasi tutto e tra tutti gli animali il maiale è l'incubatoio  di pericolosi germi ed è quindi un veicolo di malattie per il genere umano. E' per questa ragione che la sua carne non è adatta ad essere consumata dall'uomo. 

Alcune persone hanno controbattuto a queste dicerie affermando che ai maiali allevati oggigiorno viene dato solo cibo pulito e che  quindi la sua carne è perfettamente mangiabile senza conseguenze nefaste per la salute, ma  gli islamici hanno risposto dicendo che si può certamente  dare cibo sano e pulito ad un maiale, ma non si può cambiare la sua natura: esso è un maiale e rimarrà sempre un maiale.

Anzi è un fatto ormai assodato che nelle Nazioni europee, 
 dal momento che si sono assuefatte al vino e alla carne di maiale, la libertà sessuale con tutti i suoi mali concomitanti ha messo radici nella loro cultura e addirittura ha reso legale   in alcuni Stati   perfino l’omosessualità, cioè il vizio maialesco per eccellenza.


Di fronte a critiche così, cosa  vuoi dire?
Si intuisce  semplicemente che il dialogo tra   le due culture occidentale  e islamica, se mai avverrà, avrà bisogno di molti ricambi generazionali.
Si può naturalmente sempre  far notare che  alla base del divieto di  cibarsi di carne di maiale  c’era il fatto che la carne di maiale si conserva male in un ambiente desertico e di conseguenza crea delle malattie intestinali,  e che quindi per questioni salutari era  giustamente stata vietata dagli Ebrei e poi da Maometto in Arabia Saudita. 
Inoltre i maiali hanno gambe corte e sono difficili da allevare e far camminare nel deserto. 
I motivi originali del divieto sono stati  questi,  ma poi le religioni si sono diffuse ed hanno raggiunto anche luoghi non desertici, nei quali quindi  non c'è nessun motivo per non mangiare la carne di  maiale. 
Così come la proibizione del consumo di alcolici la si può comprendere per via della natura guerriera dell'islam, in quanto una persona ubriaca non sarebbe stata certamente  un buon guerriero.
In sé le proibizioni non sono del tutto irrazionali, ma si possono spiegare con  la sensibilità dei tempi in cui sono maturate, e con gli usi e costumi  e il grado di  civiltà  dell’epoca.




2)        Divieto di bere alcoolici



Le bevande alcoliche sono state proibite nel Corano attraverso parecchi versetti distinti e rivelati in tempi diversi lungo un periodo durato anni.

 Inizialmente ai musulmani fu proibito di pregare se inebriati dall'effetto dell'alcol, poi in  un versetto successivo  si dice  che l'alcol contiene cose buone e cose cattive, ma che le cose cattive superano di gran lunga quelle buone , e da ciò la necessità di far abbandonare il consumo di alcol alle persone che ne facevano uso. 


Infine le bevande alcoliche  e i giochi  di probabilità e di azzardo  furono definiti cose abominevoli frutto dell'opera di Satana e  creati  allo scopo di allontanare le persone da Dio e  far dimenticare i momenti di preghiera . 
Pertanto ai musulmani fu ordinato di astenersi dal bere alcolici  e di star lontani dai giochi d’azzardo. 

 Il Corano non dice  quali bevande rendono una persona ubriaca, ma  in questo divieto i musulmani interpretano complessivamente qualsiasi sostanza inebriante, sia che si tratti di vino, birra,gin, whisky o altro.


 Il risultato è lo stesso, e si  pone l'accento sul fatto che è  proprio l'effetto inebriante che procurano queste sostanze quello  che fa dimenticare Dio e la preghiera e  costituisce perciò una cosa dannosa.


Con il passare degli anni all'elenco delle sostanze inebrianti sono state aggiunte le  droghe moderne e  roba simile.


E’ da notare  inoltre che  il Profeta Maometto ordinò i suoi seguaci di evitare qualsiasi sostanza inebriante anche se assunta in piccole quantità.






Altri articoli di COSTUME E SOCIETA

Home page




2 commenti:

  1. A me fate più schifo voi mussulmani che i maiali...

    Poveri ignoranti d'altri tempi...
    Sveglia, siamo nel 2016!!

    RispondiElimina
  2. ??????????????????????????????????????????????????????????????

    RispondiElimina