28 luglio 2016

71.16) Un'altra promessa non mantenuta di Renzi


Un'altra promessa non mantenuta  di Renzi

Il buon Renzi  aveva, agli inizi del suo governo,  promesso  il taglio degli stipendi da applicare a tutta la pubblica amministrazione compresa la Rai.

D'ora innanzi il tetto massimo di retribuzione annuale  non avrebbe mai più potuto superare  la fatidica soglia"  Quirinale", ovvero i 240 mila euro percepiti dal capo dello Stato .

Perché questo?

Perché il Presidente della Repubblica è la massima autorità dello Stato e in quanto tale gli  viene garantito  un reddito di 240 mila euro netti all'anno.

Di conseguenza, tutte le altre cariche che agiscono nella pubblica amministrazione,  valgono meno di lui, e devono quindi  avere uno stipendio inferiore.

Così disse e  così promise  il buon Renzi .
E infatti nella Rai  gli stipendi sono questi:




Ma perchè  continuiamo a credere ancora a questo fanfarone che promette, promette e non mantiene?

Si dice però che se lo cacciamo,  al suo posto salirà presto un altro come lui.
E allora,  noi cacceremo via anche quello.

E così all'infinito, fintanto che non si troverà una persona onesta che fa quel che dice e e dice quel che fa.





Altri articoli di Politica

Home page

1 commento:

  1. E' UN GRAN BRAVO CIARLATANO E NULLA PIU'-

    RispondiElimina