20 novembre 2015

129.5) Il Comune di Bergamo ha reintrodotto la tassa sui lumini del cimitero.Evviva!


Nel 2009  era stata soppressa la tassa sui lumini del cimitero di Bergamo,  ma ora l l'attuale giunta  l'ha ripristinata.
Una giunta comunale fa, e un altra disfa.




Ho ricevuto in questi giorni una lettera del comune di Bergamo che mi  invita a pagare   l'illuminazione votiva  sulle tombe dei miei parenti defunti .

Eppure mi pareva che da alcuni anni   questa tassa fosse stata abolita.
Ho preso carta e penna e  ho  inviato una e-mail al comune di Bergamo.

"-  Pur maledicendovi  per la reintroduzione della tassa  sulla illuminazione votiva  nei cimiteri della città, mi vedo costretto e dover pagare  per l’anno 2015  il canone luce votiva  per le tombe  dei seguenti miei parenti defunti .............. 

Perché di tassa si tratta, dato che ci fate pagare per qualcosa che dal  2009 era stato reso gratuito,  e ci prendete anche in giro  dicendoci che non state aumentando le tasse. 

Vi  faccio notare che la reintroduzione di tale canone  sulle luci votive  contravviene alla vostra precedente ordinanza   con la quale  in data 5 marzo 2009 la Giunta Comunale del momento  deliberava la soppressione, a decorrere dall'anno 2009 e per i successivi anni, del canone di illuminazione votiva per colombari, ossari etc., nei cimiteri cittadini, pur mantenendo la gestione del servizio di illuminazione votiva a carico del Comune.

Se non vado errato  tutti gli anni che vengono dopo il 2009 sono da considerarsi  successivi ad esso,  e  quindi, sempre secondo la vostra deliberazione citata,  in essi  il pagamento del canone sulle luci votive etc.  doveva ritenersi soppresso.

Ma voi a quanto pare  ora  lo avete reintrodotto, contravvenendo  alle vostre stesse deliberazioni,  da voi emanate,  da voi firmate e da voi sottoscritte.

Siete tanto stupidi da non accorgervi  quindi che la reintroduzione  del canone luce votiva   è  vietata proprio da voi stessi, perché non avevate scritto  "... solo per due o tre anni successivi al 2009", ma per  "gli anni successivi al 2009" e salvo errore stiamo vivendo  proprio in anni successivi a quella data.

Volete proprio reintrodurre questa maledetta tassa perché avete bisogno di soldi?. Bene , siete liberi di farlo, ma almeno   chiamatela con un nome diverso , quale ad esempio potrebbe essere :”  tassa stupida sui lumini del cimitero   votata da un gruppo di stupide persone   facenti parte del consiglio comunale di Bergamo nel 2015.”

Chiamata così, forse per noi comuni cittadini e per i nostri morti che riposano nel cimitero ,  sarebbe stata una tassa più accettabile.

A parte che  l’equivalente dei soldi che andrete a recuperare con  la reintroduzione della tassa sui lumini votivi, poteva benissimo essere raggranellato    diminuendo semplicemente i vostri costi della politica e i  compensi  degli amministratori comunali, senza   obbligarci a dover lasciare al buio i nostri morti.

Comunque sia, con questa  e-mail  vi comunico che intendo  rinunciare al servizio di illuminazione  votiva  nei cimiteri di Bergamo, per i miei parenti defunti   sopra elencati , a partire dal 2016, chiedendovi pertanto di interrompere l’erogazione dell’energia elettrica sulle loro tombe.

Per quanto riguarda il 2015, se pur a malincuore,   provvederò al pagamento della quota di € 75 entro la data da voi stabilita.

Maledizione a voi e a chi vi ha eletto  in Consiglio Comunale.-"




Altri articoli di COSTUME E SOCIETA

Home page




3 commenti:

  1. SONO PIENAMENTE D'ACCORDO CON TE TITUS E' UNA COSA VERGOGNOSA SCANDALOSA, PROMESSE FATTE E MAI MANTENUTE FINO IN FONDO COME E' SOLITO FARE QUI IN ITALIA . METTE L'IMU, TOGLI L'IMU, METTI L'ICI, TOGLI L'ICI E TANTE ALTRE COSE. RITENGO IGNOBILE LA FRASE SCRITTA NELLA LETTERA CHE HO RICEVUTO DAL COMUNE O DA CHI PER ESSO CHE QUI RIPORTO: SI TRATTA DI UN SACRIFICIO SOSTENIBILE POCHI CENTESIMI AL GIORNO PER UN SERVIZIO INDISPENSABILE. MA COME SI PERMETTONO DI FARE I CONTI IN TASCA ALLA GENTE CHE POTREBBE AVERE COME TANTISSIME FAMIGLIE PROBLEMI AD ARRIVARE ALLA FINE DEL MESE? E POI INDISPENSABILE PER CHE COSA?. I NOSTRI DEFUNTI NON HANNO BISOGNO DI ALCUNA LUCE ARTIFICIALE PERCHE' GUIDATI DALLA LUCE DIVINA. ANCH'IO DARO' DISDETTA. PAGHERO' I 25 EURO DI QUEST'ANNO (E NON I 75 EURO COME HAI SCRITTO ERRONEAMENTE TU). INVITO QUINDI TUTTI A DARE DISDETTA DI QUESTO SERVIZIO E A RECLAMIZZARE QUESTA PROTESTA IN QUALSIASI MODO E FORMA. NON DOBBIAMO SEMPRE PAGARE E STARE ZITTI SU UNA PROMESSA NON MANTENUTA.NON ME NE VOGLIANO A MALE I PARENTI DI TUTTI I DEFUNTI CON QUESTO PROBLEMA. VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!! GRAZIA

    RispondiElimina
  2. FATE TUTTI DISDETTA E' L'UNICO MODO PER DAR VOCE AL SISTEMA CHE CI STA' SOFFOCANDO CON PRIMA ILLUSIONI LA FAMOSA CARAMELLINA O LA CAROTA, E POI ARRIVA IL BASTONE COME SEMPRE IN ITALIA. CREDEVO CHE LA GIUNTA FOSSE DALLA PARTE DEI CITTADINI, MA A QUANTO PARE E' SEMPRE DALLA PARTE DEI SOLDI!!!! E' UNA VERGOGNA. SPERIAMO NON INVENTINO CHE HANNO VISTO DEI DEFUNTI PASSEGGIARE NEL CIMITERO E QUINDI METTERE UNA TASSA TIPO TELEPASS!!! SAREMMO ROVINATI!!!!!! DISDETTATE L'ILLUMINAZIONE NON SERVE A NESSUNO, SOLO ALLE LORO CASSE E NON DA MORTO !!!!!!!!! PS. PERDONATE IL MIO SARCASMO, MA QUANDO CI VUOLE CI VUOLE.. PROTESTATE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 18/10

    RispondiElimina
  3. ATTENZIONE "TITUS" NON SONO 75€ PER L'ANNO IN CORSO MA FORTUNATAMENTE 25€ RILEGGI BENE LA LETTERA CHE HO RICEVUTO ANCH'IO. MI ASSOCIO A TUTTO QUELLO CHE HAI SCRITTO E T'INVITO A GRIDARLO IN RETE COME STO' FACENDO IO. RIUSCIRANNO UNA VOLTA TANTO AD AVERE LA MEGLIO I CITTADINI ???? SPERIAMO ALMENO QUESTA VOLTA E CHE ABBIA ECO A TUTTE LE ALTRE INGIUSTIZIE CHE CI PERSEGUITANO.UN MESSAGGIO A TUTTI COLORO CHE SONO COINVOLTI IN QUESTA "TASSA" O COME VUOL CHIAMARSI: DISDIRE DISDIRE DISDIRE DISDIRE L'ILLUMINAZIONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina